­
Italian English French German Slovenian Spanish

Tesseramento 2019 - F.M.I.

Moto Club Spinea
Via Bennati, 13 - 30038 Spinea (Venezia)
Tel. +39 041.990878 Fax: +39 041.5411447
Cell. +39 338.6271106 E-mail: mcspinea@alice.it

Comunicato Stampa di chiusura del 38° Dolomiti Moto International A.A. 2016 -Trofeo Valeri Sport

38° Dolomiti Moto International A.A. 2016 - Trofeo Valeri Sport
Revival dell’8° Rally Touring delle dolomiti - Memorial Alfredo, Matto, Filippo –Trofeo Vincenzo Mazzi
38 Dolomiti 2016Non doveva esserci nei programmi 2016 uno degli eventi che per anni ha qualificato il circus del mototurismo sportivo FMI della formula Motoraid, ma il Moto Club Spinea e il suo presidente, hanno ceduto alle numerose richieste e sollecitazioni e quindi è stato rimessa in piedi la organizzazione del tradizionale e classico appuntamento del fine estate nelle montagne dolomitiche, soprattutto per dedicare ai tre giovani ragazzi, figli dei soci appartenenti al sodalizio, che hanno perso la vita negli ultimi tempi, per un messaggio di amore e sensibilizzazione alla sicurezza. La quattro giorni Dolomitica è stata vissuta dal gruppo di “fedelissimi” partecipanti provenienti dalla Sardegna, dall’Umbria e dalla terremotata regione appenninica delle Marche, dai genitori dei ragazzi, e dai soci, con uno stato d’animo di tensione e dolore che nell’aria ricorreva, comunque con discrezione e commozione soprattutto nel momento di saluto delle Autorità, nel minuto di silenzio con la dedica alla chiusura della giornata del sabato e della domenica ricordando anche le vittime del terremoto.

Per questa trentottesima edizione una maggiore attenzione è stata data all’aspetto turistico piuttosto di quello sportivo, non tralasciando comunque quel pizzico di impegno e agonismo per chi voleva prendere parte al Dolomiti con il regolamento del motoraid piuttosto che del motogiro itinerante.
Il programma dell’evento è stato comunque, come sempre all’altezza della tradizione e ricco di iniziative, bilanciato, ma senza un attimo di pausa fin dall’avvicinamento attraverso il Cadore e i Passi Falzarego e Valparola transitando per la Conca Ampezzana e l’Alta Badia per giungere nel Marebbe a San Vigilio, per delle maestose panoramiche che si presentavano di curva in curva.

 

 

La giornata del venerdì è stata indirizzata alla scoperta delle bellezze naturali, alla storia e cultura Ladina con il motogiro guidato ai Molini di Lungerù, al Museo di Castel de Tor al Parco Fanes-Senes, lasciando al sabato la gara di regolarità stradale del Raid 3 Delle Vallate Italo-Austriache con un percorso che ha toccato la valle Anterselva e passando in Austria attraverso il Passo Staller, la vallata del Defferengen che porta a Lienz e quindi la vallata della Drava e per Spittel - Hermagon per giungere al lago di Presseger See dove era posta la pausa pranzo-relax prima di rientrare in Italia attraverso e la vallata del Gail e la Val Pusteria dopo 300 km circa. Sullo stesso percorso che si sono misurati gli specialisti del cronometro con i C.O. controlli orari e C.T. controlli a timbro, i partecipanti del Motogiro itinerante hanno comunque effettuato i controlli di transito per i servizi assistenza e i ristori volanti, degustando la Porchetta alla veneta, i formaggi del trentino lo speck dell’Alto Adige la carne affumicata della Carinzia. Delle cene poi è meglio non parlare perché sembrerebbe un giro enogastronomico e non motociclistico, perché come al solito l’organizzazione ha fatto trovare a tavola le pietanze tipiche delle zone attraversate; dalla cacciagione ai prodotti della terra degustati in ambienti tipici e caratteristici fin dalla prima cena al Ristorante La Bronta, poi al Maso Vanc in valle dei Molini, alla antica osteria Gran Ciasa , al rifugio La Miara e per finire al Pranzo alla Corona del Re nel Pedemontano al Lago di Tarzo della domenica.

Le montagne dolomitiche sono state esaltate da quattro giornate stupende come non mai è successo alla tradizionale manifestazione che hanno fornito immagini indimenticabile nelle memoria dei partecipanti: si è iniziato dalle cime delle montagne venete del Cristallo e dell’Antelao, passando poi alle 5 Torri, alle Tofane, all’Antermoia, al Sass Putia, per passare poi all’olimpo del trittico nei passi del Raid 4 della domenica con il Gardena, il Sella, Il Sass Pordoi, la Marmolada e il Civetta e per finire, anche lo storico Passo S.Boldo dei 100 giorni commemorato nella discesa del Pedemontano che tanto ha influito alla fase finale delle Grande Guerra .
38 Dolomiti 2016Per il Motoraid la giornata del Raid 3 del sabato con 12 controlli orari (di cui quattro annullati per la necessità di prolungare il tragitto a causa di un tratto in Austria chiuso per frana e per il passaggio alternato ogni 45 minuti del Passo Staller) ai quali sono stati aggiunti quattro controlli a timbro; la prova era valida per l’acquisizione del punteggio di ammissione alla Finale Nazionale di Magenta del 2 ottobre: La combinata con il Motogiro della domenica è stata valida per il trofeo alla memoria di Vincenzo Mazzi, riservato alla classifica di rappresentanza per gruppi abbinando Il punteggio dei C.T. del Raid 3 con quelli del Raid 4 Dei Passi Dolomitici e in funzione al numero di partecipanti dello stesso gruppo.
Il programma ha offerto le possibilità ai partecipanti, di vivere le strade e le bellezze paesaggistiche delle montagne delle Dolomiti, con escursioni in moto in sicurezza con media sotto i 40 km e con le dovute pause – non come purtroppo succede in questi ultimi tempi e l’invito era proprio nello slogan dell’adesivo della FMI distribuito “La strada non è una pista” e le ragioni spiegate dalla pubblicazione “Pensa alla vita… guida con la testa” distribuita con la partecipazione dell’ANVU nella campagna del Progetto Estate alla quale il gruppo Sicurstrada del Moto Club  Spinea è impegnato nelle dieci tappe nel Veneto fra mare e monti.
Dei giorni in compagnia con il collaudato gruppo organizzatore, anche si aspettava una maggiore presenza, ma il momento contingente di ristrettezze economiche, il lutto nazionale del terremoto, da dove venivano parecchi partecipanti delle precedenti edizioni ha fatto si che ci fosse un clima familiare, di calore e simpatia, a coprire la tristezza per tutta la manifestazione; un centinaio i motociclisti al via..
Per la cronaca le classifiche assoluta e quelle di categorie limitate a due; M.E. - moto d’epoca e M.M. - moto moderne, hanno premiato in questa 38^edizione anche i “giovani “ della disciplina; Coperchio Alberto, Tola Roberto, Nicoletti Vincenzo, Sirigu Alessandro che pero non l’hanno spuntata per pochi centesimi sui veterani Bortoletto Lorenzo, Marino Lino, Cesare Conti, Alessandrin Luciano e Vettore Marco, che a onore del vero si sono ben difesi fino all’ultimo C.O. e hanno comunque occupato i primi posti della classifica finale di categoria
Qualche errore di troppo con l’uscita al primo tratto di Danieli Randolfo, di Fabrizio Baldanello che gli è morta la moto sull’ultimo tratto della P.d.A. e un inspiegabile erroraccio del pluricampione Fabio Della Vedova che tra l’altro correva in casa ed era nella sua terra, che è partito un minuto prima; si vede che voleva conquistare la maglia nera del Motoraid Delle Dolomiti che gli mancava, dopo ben sei vittorie della classifica assoluta. Simbolicamente al via anche i presidenti onorari del club con il n°1 Evio Fassina e n°2 Luciano Naletto che hanno appeso il casco al chiodo.
Premi a sorteggio e premiazioni sul comportamento e sicurezza, dei test e questionari, sono stati assegnati ai partecipanti grazie alla collaborazione della Falco Stivali Moto, Abbigliamento Moto Valeri Sport e Pirelli.

 

Prova del Campionato Italiano di Motoraid FMI e Trofeo Alpe-Adria e
Trofeo VALERI Sport Abbigliamento Moto - Cornuda-TV
Gran Premio - FALCO per la sicurezza

 

Nella categoria assoluta al 1°posto assoluto - Bortoletto Lorenzo del Moto Club Spinea con moto Kawasaki KL 600 davanti a Alessandrin Luciano con Moto Morini dello stesso sodalizio per 51 punti più staccato al 3° posto - Vettore Marco del M.C. Due Ruote Classiche con moto Honda CB 500 con 336 punti dal vincitore.
Sfortunato al via Fabio Della Vedova con la Kawasaki 1300 GT storica del M.C. Spinea, da Livinallongo Col di Lana-BL vincitore di ben 6 edizioni del Dolomiti che ha sbagliato l’ingresso di un minuto.

Nella categoria moto moderne, ai primi tre dell’assoluta sono seguiti Rapacci Francesco del M.C. Pistello con 654 punti di penalità e Coperchio Albero di Macerata su BMW S1000XR con 821 penalità che ha preceduto al 5°posto Marino Lino del Moto club Viterbo con 1016 penalità, Sirigu Alessandro M.C. Spinea dalla Sardegna su BMW R1200RT che per navigatore aveva con se il figlio Gigi di 11 anni con 1186 penalità, precedeva il debuttante Nicoletti Vincenzo del M.C. Spinea con BMW K1200S con 1347 penalità seguiti poi da Tola Roberto del M.C. Visconteo su BMW K1300S – Bradariol Claudio su BMW R1200RT del M.C. Spinea e Porfiri Fabio M.C. Macerata.

Nella categoria moto d’epoca al gradino più alto finalmente si rivede Alessandrin Luciano con Moto Morini Canguro del Team Serenissima, che ha preceduto il vincitore di due anni fa Conti Cesare del Maxi Group Terni e nel terzo gradino Randolfo Danieli del M.C. Desio con Gilera 175 storica, Baldanello Fabrizio in buona posizione fino al penultimo passaggio gli si è spenta la moto e quindi e stato relegato alla penultima posizione.

 

Nella classifica a squadre, il Team Serenissima del M.C. Spinea composto dai conduttori Alessandrin Luciano, Baldanello Fabrizio, Bortoletto Lorenzo, Dalla Vedova Fabio, Vettore Marco, si sono aggiudicati il 1° posto. 


Per la speciale classifica di rappresentanza valevole per il Memorial Vincemzo Mazzi in base al numero di partecipanti e i passaggi dei Raid 3 e Raid 4 è stato composto da:

1° - Moto Club Pistello - Macerata
2° - Moto Club Fermo - Fermo
3° - Gruppo Sardegna - Sassari
4° - Moto Club Città di Assisi - Assisi

 

Per i premi sicurezza fra i compilatori della scheda e i test sono stati assegnati stivali e scarpe moto offerti dalla Azienda Falco, abbigliamento moto dalla Valeri Sport dalla Pirelli Pneumatici,

Altri premi offerti da aziende e collaboratori e dal Caseificio Monti Trentini offrendo ai partecipanti la possibilità di portare a casa dei pezzi di formaggio di produzione della zona della manifestazione invece delle solite coppe di latta cromata.

Alle premiazioni al Ristorante alla Corona del Re al lago di Tarzo, dopo il pranzo e il dolce la consegna delle bottiglie numerate individualmente in base al numero di partecipazione della cantina Sutto di Campodipiera, un merlot D.O.C., per continuare la collezione che tradizionalmente lega il vino alla zona di transito e che comunque è stato apprezzato nelle cene.
L’organizzazione ha inoltre offerto uno zainetto con lo stemma del sodalizio per portare a casa tutto il materiale di gara e premi comprese le maglie della Valeri Sport, i portachiavi Pirelli, la foto di partenza e le pubblicazioni sulla Sicurezza Stradale dell’A.N.V.U.

 

L’addetto stampa del M.C. Spinea
Giovanni Cianchini

 


38° Dolomiti Moto International A.A. 2016 -Trofeo Valeri Sport

38° Dolomiti Moto International A.A. 2016 -Trofeo Valeri Sport

38° Dolomiti Moto International A.A. 2016 -Trofeo Valeri Sport

 

 

Alcune altre immagini del 38° Dolomiti Moto International A.A. 2016

 

 


Comunicato Stampa in formato pdf



Classifiche Motoraid


Classifiche 38 Dolomiti 2016 Assoluta Raid 3Classifiche 38 Dolomiti 2016 Moto Epoca Raid 3Classifiche 38 Dolomiti 2016 Moto Moderne Raid 3

San Vigilio di Marebbe, 27/08/2016 ore 18:15
Sabina Sinini DdG


Classifiche Motoraid in formato pdf



Condividi

Tesseramento al Moto Club Spinea FMI

Tessere FMI 2019
Tesseramento 2019
Questa è un'azione di promozione per riavvicinare gli amici motociclisti alla Federmoto ed al Moto Club Spinea.
Nei momenti difficili è importante l’unione degli intenti e avere obbiettivi comuni quindi iniziamo la Campagna Tesseramento del 2019 per il nuovo anno, il 48° .
Il tesseramento lo chiuderemo al 30 giugno per non dover ogni momento andare al CO.RE.Veneto per fornirci di tessere, restare con soldi da anticipare, dover caricare i dati per le coperture ogni giorno.
Quindi l’invito per gli interessati è di non aspettare, ma rinnovare subito per poter avere i servizi e i vantaggi offerti dalla Tessera FMI Moto Club Spinea.
Vi ricordiamo che le tessera “Sport Autodromi” e “Sport” consentono di effettuare allenamenti con una apposita copertura assicurativa, secondo i massimali riportati nella documentazone F.M.I e comprendono i medesimi servizi e vantaggi della Tessera Member, con specifiche limitazioni per l’assistenza tecnica e sanitaria all’estero.
Per saperne di più......
Tessera Member 2019
La tessera 2019 di tipo "Member" dà diritto ai seguenti servizi FMI
Assistenza Stradale ed assistenza Sanitaria per incidente, secondo le garanzie di assistenza fornite dalla "Ima Assistance Top";
Ecco le coperture Assicurative:
- Traino del motoveicolo in caso di guasto ed incidente
- Spese di Sosta
- Spese in caso di perdita delle chiavi
- Spese di rifacimento documenti
- Rimpatrio del motoveicolo -Autovettura in sostituzione -Invio pezzi di ricambio all’estero -Anticipo di prima necessità all’estero
- Recupero del motoveicolo riparato -Anticipo cauzione penale all’estero -Rientro del passeggero assicurato o proseguimento del viaggio -Trasporto in ambulanza in Italia
- Indennizzo in caso di infortunio* (* Solo per chi svolge attività Istituzionale FMI)
- Sconti sulle Tariffe di ingresso a Manifestazioni Motociclistiche di livello Nazionale ed internazionale e altro ancora, tutto al costo di: Conduttore €. 60,00 Signore, ragazzi e pensionati €.50,00.
Per saperne di più......
Tessera Sport 2019
La tessera 2019 di tipo "Sport" oltre ai servizi della tessera member:
Aggiunge la possibilità di accedere alle piste cross velocità e partecipare alle manifestazioni promozionali non competitive ed ai motoraid, in particolare, permette di effettuare allenamenti nelle specialità del fuoristrada e turni di prove libere, usufruendo di copertura assicurativa più completa.
Massimali Assicurativi per possessori di Tessera Sport
Caso Morte: euro 100.000,00 Lesioni: tabella A - Rimborso spese mediche: euro 15.500,00:scoperto 10% minimo
euro 160,00 -Diaria da ricovero: euro100,00 franchigia 3 gg. Massimo 60 gg. RCTerzi: euro 1.100.000,00 – unico ed
in più tutti i vantaggi della Tessera Member.
Prevede inoltre: maglietta Polo con logo del Moto Club Spinea.
Tutto al costo di euro 130,00.
Inoltre con la Tessera Sport Autodromi, nel 2019 girare in pista per le Prove Libere in autodromo costerà meno e sarà ugualmente sicuro. 
Il tutto grazie alle molteplici formule di tesseramento previste da FMI.
Per saperne di più......

 

Ambienti consigliati nei vostri giri in moto

  • Ambienti consigliati nei vostri giri in moto sulle Dolomiti
07 Marzo 2016
B & B Tessy House Via Matteotti 88 30038 Spinea (VE) - ItalyMob.- WhatsApp: +39 328 6026255 Tel. +39 ...
06 Marzo 2016
Bed and Breakfast Casa del Miele - Honey House 30173 Venezia -Cà Noghera (VE) via Paliaghetta ...
29 Dicembre 2014
Piazza Dante 38033 Cavalese (TN) Tel. +39 0462 340235  Fax. +39 0462 231120  E-mail: ...
29 Dicembre 2014
Via Venezia 28 38054 Transacqua di Primiero (TN) Tel. +39 0439 763171  Fax 0439 ...
29 Dicembre 2014
Via Risorgimento, 4 Transacqua 38054 Fiera di Primiero (TN) Tel.: +39.0439.762276 Fax: ...
29 Dicembre 2014
loc. Val Canali, 2 38054 Tonadico (TN) Tel: +39 0439 762223  Fax: +39 0439 762223 E-mail: ...
29 Dicembre 2014
Via G. Tempesta, 124 30033 Noale (VE)  Tel.: +39 041.4433299 Fax +39 041.442104 E-mail: ...
29 Dicembre 2014
Viale Vittorio Veneto, 76 32034 Pedavena (BL) Tel: +39 0439 304402 E-Mail: Questo indirizzo email è ...

Risorse

Tesseramento 2019

Per ogni informazione? Chiamateci al +39 338 62 71 106

 

­