­
Italian English French German Slovenian Spanish

Tesseramento 2020 - F.M.I.

Moto Club Spinea
Via Bennati, 13 - 30038 Spinea (Venezia)
Tel. +39 041.990878 Fax: +39 041.5411447
Cell. +39 338.6271106 E-mail: mcspinea@alice.it

GruppoSicurstrada-001Nelle aree urbane si assiste in questi anni ad un fenomeno allarmante: un considerevole aumento dei sinistri che vede coinvolti sempre più giovani e adulti alla guida delle due ruote.
L'elevato tasso d'incidentalità stradale è attribuito al mancato rispetto delle norme di circolazione e convivenza civile, allo scarso o non corretto uso dei mezzi di protezione passiva (casco, protettore dorsale, ecc), spesso si osservano comportamenti pericolosi per la mancanza di coscienza (dovuta ad inesperienza o ignoranza) riguardo l'individuazione delle situazioni a rischio ma anche per mancanza di preparazione vera e propria alla guida sicura e difensiva.
Si rilevano gravi lacune individuali a cominciare dai comportamenti più elementari quali la corretta esecuzione delle manovre di svolta, di sorpasso, di frenate, di evitamento di ostacoli improvvisi, di inserimento negli incroci o rotatorie, precedenze, ecc..
I Corsi di Guida Sicura Avanzata affrontano, sotto l'aspetto sia teorico che pratico, le varie situazioni che si presentano nella normale circolazione stradale, specialmente quando la stessa si svolga in circostanze particolarmente critiche (guida difensiva/positiva) o derivanti da situazioni connesse con errori di guida, emergenze, imprevisti o altro (guida difensiva/negativa).
II programma didattico del corso di guida sicura avanzata è articolato in due sessioni di cui una a contenuto teorico ed una a contenuto pratico-dinamico (percorso + esercizi) da effettuarsi presso Centri di GSA, ovvero su pista o ancora in apposita area chiusa al traffico ed all’uopo attrezzata, al fine di consentirne lo svolgimento in piena sicurezza.
Al termine del corso i partecipanti potranno aderire ad una uscita su strada (percorso studiato) insieme agli istruttori per appurare immediatamente le tecniche acquisite.Riconosciuti dal Ministero dei Trasporti, I C.G.S.A. hanno una base modulare minima indicativa definita Corso Base:
- Durata: 1 giorno
- teoria: 2 ore
- esercitazioni pratiche: 5 ore
- uscita turistica facoltativa su strada con istruttori Gruppo SicurStrada: 3 ore.La parte pratica prevede l’applicazione dei concetti svolti nelle lezioni teoriche.
Obiettivi generali del corso
Acquisizione di:
- comportamenti sicuri;
- reali capacità di controllo della situazione;
- percezione del rischio reale;
- sensibilità alla strada, ai pericoli e alla percezione dei rischi;
- elementi fondamentali per la sicurezza passiva.
- formare al controllo mentale e fisico di un veicolo in equilibrio instabile.Il corso è diretto a conducenti di qualsiasi tipologia di moto, che abbiano in comune la passione per le due ruote e il desiderio di rafforzare le tecniche di guida sicura.

 

E' possibile perfezionare la propria iscrizione ai corsi utilizzando la scheda cartacea presente qui di seguito:

 

 

GruppoSicurstrada-005L'analisi dei dati statistici riferiti alla circolazione e all'infortunistica stradale evidenzia alcuni elementi allarmanti.
E' noto che la mobilità in Italia si realizza prevalentemente su strada (92,5%). Forse è meno noto che il parco circolante è composto circa per il 20,5% da ciclomotori (4,9 milioni) e motocicli (5,2 milioni), con un incremento dal 2000 al 2006 del 54,5%, ben superiore a quello registrato per le autovetture (+8,3%). I motivi sono facilmente intuibili: difficoltà di parcheggio, congestione del traffico, ma soprattutto nella fascia di età tra i 14 e i 18 anni, desiderio di autonomia e ampliamento degli spazi individuali.
Per quanto riguarda l'infortunistica stradale, il 21,4% dei veicoli coinvolti in un incidente stradale è un ciclomotore o un motociclo. Questo dato, confrontato con la percentuale di veicoli a due ruote rispetto al parco circolante sopra indicato (20,5%), sta ad indicare che maggiore manovrabilità o migliori riflessi non significano assolutamente meno incidenti.
Inoltre i conducenti dei veicoli a due ruote hanno circa 15 volte più probabilità di subire lesioni gravi o mortali rispetto ad un automobilista.
Il trend italiano relativo alla mortalità sulle strade è in miglioramento (5669 vittime nel 2006 rispetto alle 6649 dell'anno 2000), pur restando lontano l'obiettivo dell'Unione Europea di una riduzione del 50% nel decennio 2000-2010. Il dato però non deve confortare: nello stesso periodo è aumentato il numero dei feriti (talvolta con gravi lesioni o menomazioni permanenti) da 321 mila a 333 mila.
Il dato positivo sulla mortalità deriva dai miglioramenti strutturali e tecnologici introdotti (airbag, casco, rotatorie, asfalti drenanti e quant'altro). Ciò si evince che la causa dei sinistri stradali viene attribuita ormai per il 95% al fattore umano, percentuale che riporta la problematica ad un pressante bisogno di educazione e disciplina stradale (conoscenza e rispetto delle regole, condizioni psicofisiche, convivenza civile) nonché ad un aumento delle abilità alla guida.

 

 

 

E' necessario convincere gli utenti delle due ruote a motore che il fatto di possedere già una patente di guida, così come l’aver guidato, in gioventù, un ciclomotore, non garantiscono di per sé la perizia di guida del veicolo, instabile per natura, che si dovrà condurre. Stiamo assistendo ad un fenomeno particolare, che porta con sé un ulteriore coefficiente di pericolo, e riguarda quei motociclisti che iniziano per la prima volta a guidare in età adulta senza aver mai avuto esperienze di guida in gioventù. Questa categoria di motociclisti è ancor meno preparata e più difficilmente riesce ad acquisire quelle abilità tecniche che possono essere risolutive in situazioni di emergenza.
Considerato che un’alta percentuale di mortalità sulle strade è costituita da adulti alla guida dei motoveicoli, nel percorso casa-lavoro o per lavoro, si ritiene di assoluta importanza intervenire nei confronti degli adulti, con i nostri corsi GSA, mirati a:

  • far acquisire consapevolezza dei comportamenti sicuri nell'uso del mezzo a due ruote a motore;
  • far acquisire consapevolezza della oggettiva vulnerabilità di chi guida le due ruote e delle sue reali capacità di controllo della situazione;
  • far acquisire maggior consapevolezza delle difficoltà di carattere percettivo relative al rischio reale, legate alle dinamiche di incidente;
  • formare al controllo mentale e fisico di un veicolo in equilibrio instabile;
  • far acquisire la sensibilità alla strada, ai pericoli e alla percezione dei rischi;
  • far acquisire gli elementi fondamentali per la sicurezza passiva.

 

 

GruppoSicurstrada-004Il Gruppo SicurStrada è costituito da Formatori all'Educazione Stradale, Istruttori di Guida Sicura su Strada e Istruttori di Guida Veloce provenienti i primi dal Dipartimento Sicurezza Stradale ed i restanti dal Settore Tecnico della Federazione Motociclistica Italiana nonché formato da esperti provenienti dal mondo dell'Università e da tecnici altamente specializzati del settore motociclistico.
Da anni sotto l'egida della Federmoto sono stati eseguiti progetti per l'educazione, l'insegnamento e l'istruzione alla guida del ciclomotore e del motociclo, teorici e pratici per i giovani in età di patentino grazie ai protocolli stipulati con i Ministeri dell'Istruzione e delle Infrastrutture e Trasporti, corsi di guida sicura e difensiva per gli utenti adulti delle due ruote. Attualmente il Gruppo SicurStrada si sta occupando della sperimentazione, sviluppo e realizzazione dei Corsi di Guida Sicura Avanzata (CGSA).

 

 

Collaborano con noi
AGV Bitubo Dainese



 

GruppoSicurstrada-002I Corsi Guida Sicura Avanzata affrontano, sotto l'aspetto sia teorico che pratico, le varie situazioni che si presentano nella normale circolazione stradale, specialmente quando la stessa si svolga in circostanze particolarmente critiche (guida difensiva/positiva) o derivanti da situazioni connesse con errori di guida, emergenze, imprevisti o altro (guida difensiva/negativa).
II programma didattico del corso di guida sicura avanzata è articolato in due sessioni di cui una a contenuto teorico ed una a contenuto pratico-dinamico (percorso + esercizi) da effettuarsi presso Centri di GSA, ovvero su pista o ancora in apposita area chiusa al traffico ed all’uopo attrezzata, al fine di consentirne lo svolgimento in piena sicurezza e senza rischi per le persone e per gli impianti.
In particolare la metodologia e l’organizzazione della didattica prevede che gli allievi vengano suddivisi in gruppi omogenei di lavoro, ognuno con istruttori-docenti dedicati, che l'attività pratica proposta sia oggetto di videoriprese per le verifiche successive in aula sul lavoro svolto, sugli errori da correggere.
I veicoli utilizzati per lo svolgimento delle esercitazioni pratiche sono da preferire quelli personali che devono essere di serie regolarmente omologati ed in regola con le norme del Codice della Strada. L'organizzazione dà la possibilità di noleggiare un motoveicolo in convenzione con aziende partner previa comunicazione.
organizzazione del corso di base
I CGSA hanno una base modulare minima indicativa definita Corso di Base.
- Durata: 1 giorno
- Ore minimo di teoria: 2 h.
- Ore minimo di esercitazioni pratiche: 5 h
La parte pratica prevede l’applicazione dei concetti svolti nelle lezioni teoriche.

L’attività didattica teorica degli istruttori-docenti preposti viene erogata durante fasi di aula comune e la successiva analisi dettagliata delle tecniche corrette di guida sicura.
Essa viene erogata nelle seguenti modalità:
a) docente in moto nelle fasi di guida difensiva-positiva o a terra dotato di idonei mezzi di comunicazione con gli allievi;
b) docente a terra in collegamento radio oppure in moto nelle fasi di guida difensiva-negativa
· L’insegnamento della didattica viene erogato in modo omogeneo a tutti gli allievi.
· Metodo di comunicazione: informazioni sintetiche e complete.
· Obiettivi didattici:
a) I corsisti, al temine dei programmi, dovranno essere in grado di comprendere i propri limiti, compresi quelli fisiologici legati al metabolismo del soggetto (stanchezza, sonnolenza, malattie non invalidanti, uso di farmaci o di sostanze d’abuso, ecc.)
b) apprendere la corretta tecnica di guida che permetta di guidare con elevati standard di qualità, consapevolezza e sicurezza per evitare i rischi derivanti dalla circolazione stradale anche in condizioni particolarmente critiche.
c) capire i limiti propri e del veicolo in caso di specifiche situazioni stradali di rischio, traendone un corretto senso di attenzione al pericolo.
d) imparare le tecniche di controllo del veicolo che permettano al conducente di controllare il veicolo in condizioni stradali di difficoltà.
· Ogni esercitazione dinamica viene realizzata attraverso:
a) fase illustrativa preliminare con spiegazione di obiettivi dell’esercitazione, riferimenti concreti a situazioni stradali con messa in evidenzia dei possibili rischi e tecniche di esecuzione
b) fase dimostrativa iniziale con docente-istruttore alla guida ed allievi a bordo o a terra a seconda della tipologia di esercitazione
c) fase esecutiva seguente con allievo alla guida:
- fase iniziale in cui si provoca volutamente un errore di guida per percepirne concretamente gli effetti e le sensazioni
- l’esercitazione viene poi ripetuta dall’allievo nelle varie modalità previste, ad incremento di tasso tecnico di difficoltà; gli step successivi vengono effettuati una volta raggiunto un livello di esecuzione sufficiente e non casuale.
· Eventuale valutazione progressiva del processo di apprendimento con modulistica predisposta per le valutazioni d’apprendimento degli allievi.

 

 

 

Tesseramento al Moto Club Spinea FMI

Tessere FMI 2020
Tesseramento 2020
É iniziata la operazione rinnovo del tesseramento per la stagione 2020 e con essa vorremmo trovare una risposta e una azione di promozione imponente per riavvicinare gli amici motociclisti al Moto Club Spinea e alla Federmoto. nei momenti difficili è importante l’unione degli intenti e avere obbiettivi comuni, pochi ma chiari, ma soprattutto dobbiamo tutti essere interpreti di quello che si decide di fare e in quale direzione, quali orizzonti,quali programmi, dove si vuole andare con il Moto Club.
Apriamo quindi la campagna tesseramento del 2020 per il nuovo anno il 49°, il tesseramento lo chiuderemo al 30 giugno per non dover ogni momento andare al CO.RE.VENETO per fornirci di tessere, anticipare soldi, dover caricare i dati per le coperture ogni giorno.
Quindi l’invito per gli interessati è di non aspettare, ma rinnovare subito per poter avere i servizi e i vantaggi offerti dalla Tessera FMI Moto Club Spinea.
Vi ricordiamo che le tessera “Sport Autodromi” e “Sport” consentono di effettuare allenamenti con una apposita copertura assicurativa, secondo i massimali riportati nella documentazone F.M.I e comprendono i medesimi servizi e vantaggi della Tessera Member, con specifiche limitazioni per l’assistenza tecnica e sanitaria all’estero.
Per saperne di più......
Tessera Member 2020
La tessera 2020 di tipo "Member" dà diritto ai seguenti servizi FMI

La Tessera Member della Federazione Motociclistica Italiana offre ai motociclisti e agli appassionati di due ruote: coperture assicurative, sconti e vantaggi come l’iscrizione al Registro Storico, la partecipazione all’attività Turistica e a corsi federali. Scegli la tua Tessera, sia in formato Card che Digitale, presso il Moto Club più vicino, compilando l’apposito modulo e riceverai l’esclusivo portachiavi e l’adesivo FMI. La Tessera Member è valida dalla data e ora riportate sulla Tessera stessa fino al 31/12/2020.
La Tessera Member offre ai motociclisti e a tutti gli appassionati delle due ruote: coperture assicurative, sconti e numerosi vantaggi come l’iscrizione al Registro Storico , la partecipazione all’attività Turistica e a corsi federali, tutto al costo di: Conduttore €. 60,00 Signore, ragazzi e pensionati €.50,00.

Per saperne di più......
Tessera Sport 2020
La tessera 2020 di tipo "Sport" e "Minisport"

Con la Tessera Sport e Minisport puoi divertiti in sicurezza mentre ti alleni, mantenendo i vantaggi della Tessera Member. Puoi avere le migliori garanzie di copertura assicurativa infortuni e RCT (con SMS obbligatorio) in occasione di allenamenti in Impianti/Piste/Autodromi omologati dalla FMI per il 2020, a condizione che gli organizzatori siano Moto Club affiliati o Organizzatori autorizzati dalla FMI.

Attivabile dal 1° novembre 2019, la Tessera SPORT è valida dalla data e ora riportate sulla Tessera, fino al 31/12/2020. Si richiede esclusivamente presso il Moto Club e viene rilasciata dagli 8 anni compiuti ai 75, con le seguenti limitazioni:
Dagli 8 anni compiuti per allenamenti in fuoristrada e specialità in pista
Dai 14 anni compiuti per prove libere di velocità in autodromo.

Tutto al costo di euro 130,00.
Inoltre con la Tessera Sport Autodromi, nel 2019 girare in pista per le Prove Libere in autodromo costerà meno e sarà ugualmente sicuro. 
Il tutto grazie alle molteplici formule di tesseramento previste da FMI.
Per saperne di più......

 

Ambienti consigliati nei vostri giri in moto

  • Ambienti consigliati nei vostri giri in moto sulle Dolomiti
07 Marzo 2016
B & B Tessy House Via Matteotti 88 30038 Spinea (VE) - ItalyMob.- WhatsApp: +39 328 6026255 Tel. +39 ...
06 Marzo 2016
Bed and Breakfast Casa del Miele - Honey House 30173 Venezia -Cà Noghera (VE) via Paliaghetta ...
29 Dicembre 2014
Piazza Dante 38033 Cavalese (TN) Tel. +39 0462 340235  Fax. +39 0462 231120  E-mail: ...
29 Dicembre 2014
Via Venezia 28 38054 Transacqua di Primiero (TN) Tel. +39 0439 763171  Fax 0439 ...
29 Dicembre 2014
Via Risorgimento, 4 Transacqua 38054 Fiera di Primiero (TN) Tel.: +39.0439.762276 Fax: ...
29 Dicembre 2014
loc. Val Canali, 2 38054 Tonadico (TN) Tel: +39 0439 762223  Fax: +39 0439 762223 E-mail: ...
29 Dicembre 2014
Via G. Tempesta, 124 30033 Noale (VE)  Tel.: +39 041.4433299 Fax +39 041.442104 E-mail: ...
29 Dicembre 2014
Viale Vittorio Veneto, 76 32034 Pedavena (BL) Tel: +39 0439 304402 E-Mail: Questo indirizzo email è ...

Risorse

Tesseramento 2020

Per ogni informazione? Chiamateci al +39 338 62 71 106

 

­